• Menu
  • Addestramento cinofilo, cane al guinzaglio, cane senza guinzaglio

  • Di MASSIMILIANO GUERRINI – La quantità di cani che sono lasciati liberi in aree urbane, o limitrofe alle stesse, è in costante aumento. L’approccio è in genere è il medesimo: “Guardi che il mio è buono”, “Maschio o femmina?”, indipendentemente dal fatto che il cane si stia approssimando a persone o altri suoi simili. Accantonando i rilievi di carattere giuridico, e probabilmente “parlerò” al vento, sappiate che i cani, al fine di offrirci un momento pacifico, dovranno possedere una bassa aggressività intraspecifica in due (ammesso che l’incontro sia di una coppia). Quando si incontrano, si confrontano, non cercano di farsi degli “amichetti”; e il fatto che appartengano al sesso opposto non rappresenta affatto una garanzia. Non è neppure rilevante, ai fini di una sana cinofilia, che siate afflitti da tutti i problemi del mondo proprio in talune circostanze; li abbiamo in molti: alcuni semplicemente non ne parlano al mondo intero al fine di invocare una scusa ai propri comportamenti.

    Dovreste comprendere che, chi gestisce un cane al guinzaglio, si trova spesso in imbarazzo di fronte all’avvicinamento di un soggetto libero, e in caso di rissa dovrebbe permettergli altrettanto, ad esempio per non giocare a suo sfavore. Forse, chi si comporta correttamente, lo fa per tutelare altre persone o cani di terzi, ecc.

    Se infine, a titolo di prevenzione, il vostro animale venisse recuperato con solerzia dal collare o dalla pettorina, sarebbe il caso che non faceste scene da gelatai. All’arroganza assistiamo spesso, invece dovremmo metterci perennemente in discussione, e faremmo meglio a lasciare le finzioni dei film di Walt Disney al grande schermo.

Translate »

Utilizziamo cookie tecnici. La loro accettazione è facoltativa, ma necessaria per continuare la navigazione. Cliccando su "Accetta", od operando sul sito, esprimerete il vostro consenso, che potrà essere sempre revocato, in tutto o in parte. "Maggiori Informazioni" vi condurrà ad approfondimenti.

Maggiori Informazioni



Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi