• Preparazione al BH

  • Uomini e Cani vi offre la preparazione al BH

    approvato dal Consiglio Direttivo del 9 maggio 2012
    su parere conforme della Commissione Tecnica Centrale del 22 marzo 2012
    e del Comitato Consultivo degli Esperti del 4 aprile 2012
    in vigore dal 15 maggio 2012.

    Tutte le prove sono soggette ai principi di correttezza sportiva sia per quanto riguarda
    l’organizzazione di tali manifestazioni che per il comportamento dei partecipanti. La modalità di
    esecuzione della prova per cani da accompagnamento, e i criteri di giudizio, sono descritti con più
    precisione di seguito. Le norme indicate nel presente regolamento sono vincolanti per tutti i
    partecipanti. Tutti i concorrenti devono essere posti nelle stesse condizioni. Le manifestazioni sono
    aperte al pubblico. Devono essere informati pubblicamente del luogo e dell’ora in cui ha inizio la
    manifestazione. Per i cani appartenenti alle razze di utilità e difesa, la prova BH potrà svolgersi
    solo se richiesta dalle competenti associazioni specializzate. Per i cani appartenenti alle altre razze
    la prova BH potrà essere organizzata anche dai gruppi cinofili. In entrambi i casi, la prova dovrà
    essere autorizzata dall’ENCI.

    REGOLE GENERALI

    Sono ammessi alla prova, tutti i cani, indipendentemente dalla loro taglia o razza purché condotti
    dal proprietario o da un suo famigliare convivente. L’età minima per la partecipazione è di 15 mesi.
    Il numero minimo di concorrenti presenti sul campo, perché la prova di BH possa essere svolta è di
    4. In caso in cui la prova di BH si svolga in concomitanza di altre prove ( per es. IPO, FH),il numero
    minimo di partecipanti totali presenti sul campo è di 4. Ai fini del computo del numero massimo di
    cani giudicabili da un giudice in una giornata, ogni BH si compone di due sezioni ed ogni giudice
    può giudicare un massimo di 36 sezioni al giorno.

    PROVA DI EQUILIBRIO CARATTERIALE

    Prima di essere ammessi alla prova di BH i cani verranno sottoposti al un test di equilibrio
    caratteriale previsto dal regolamento IPO.
    Parte della prova di equilibrio è la verifica dell’identità (esame e verifica del microchip). I cani che
    non possono essere identificati, sono esclusi dall’ulteriore partecipazione alla prova. I cani che non
    superano la prova di equilibrio caratteriale, non possono continuare la prova. Il giudice continuerà
    a valutare l’equilibrio del cane per tutta la durata della prova. Il giudice ha l’obbligo di squalificare
    immediatamente un cane dalla prova se il cane mostra mancanza di equilibrio, anche se
    precedentemente aveva superato il test di equilibrio caratteriale. E’ obbligatorio annotare sul
    libretto delle qualifiche la squalifica per non avere superato il test di equilibrio caratteriale/ test
    comportamentale.
    Svolgimento della prova di equilibrio: come nel regolamento dell’IPO, ma durante la prova di BH
    non verrà eseguita la prova di indifferenza allo sparo.

    VALUTAZIONE

    I cani che non raggiungo il 70% nella sezione A (prova al campo) non possono partecipare alla
    sezione B ( prova in ambiente pubblico) Nel giudicare la BH il giudice non assegna un punteggio, il
    risultato della prova può quindi essere solo approvato o non approvato.
    La prova è da considerarsi superata con il 70% dei punti nella sezione A e con un lavoro
    considerato sufficiente dal giudice nella sezione B.
    E’ concesso al giudice, su richiesta dell’organizzatore della prova, stilare una classifica, ai fini della
    premiazione.
    La menzione ottenuta non è da considerarsi come prova valida ai fini dell’allevamento o della
    selezione della razza, né a fini espositivi.
    Non vi sono limiti di tempo per eventuali ripetizioni della prova. Ogni prova di BH a cui il cane viene
    presentato deve essere riportata sul libretto delle qualifiche indipendentemente dal suo risultato.

    SEZIONE A

    Prova per cani da accompagnamento in un campo di addestramento Totale punti 60.
    Ogni singolo esercizio inizia e si chiude con la posizione base: Il cane,seduto diritto,fermo ed in
    attenzione sulla sinistra del conduttore, con la spalla all’altezza del suo ginocchio. La posizione
    base può essere eseguita una volta soltanto all’inizio di ogni esercizio. Durante l’esecuzione della
    posizione base, il conduttore deve assumere una postura “sportiva”. Non è permessa la posizione
    del conduttore a gambe divaricate. La posizione di base di chiusura di un esercizio, può essere
    utilizzata quale posizione base per l’inizio del successivo esercizio. Aiuti corporei del conduttore
    non sono permessi e comportano detrazione di punti. Giochi e/o oggetti di motivazione non sono
    permessi. Se un conduttore ha difficoltà fisiche tali,da non essere in grado di eseguire parte degli
    esercizi correttamente,deve dichiararlo al giudice prima dell’inizio della prova. In presenza di
    problematiche fisiche del conduttore che impediscono la condotta sulla sinistra, il cane potrà
    essere condotto con le stesse modalità sulla destra.
    Il giudice dà il segnale per l’inizio dell’esercizio; tutto il resto come cambiamenti di
    direzione,arresti,cambi di andature, ecc. viene eseguito autonomamente, senza ulteriori indicazioni
    da parte del giudice. Il conduttore può però richiedere al giudice di dare lui le indicazioni per
    l’esecuzione degli esercizi.
    Alla fine di ogni esercizio è permesso lodare il cane,dopo di che il conduttore deve riprendere una
    nuova posizione base. Tra la lode ed il nuovo inizio ci deve essere un chiaro intervallo (circa 3
    secondi). Tra un esercizio e l’altro il cane deve essere condotto al piede.

    SCHEMA

    Il punto della posizione base di partenza “G” è anche il punto della posizione di base di chiusura.
    All’interno del gruppo, il conduttore deve condurre il cane attorno a due persone, una a destra ed
    una a sinistra.

    1 CONDOTTA AL GUINZAGLIO (15 PUNTI)

    Segnale verbale:”Piede”
    Dalla posizione base il cane al guinzaglio, con collare o pettorina non coercitivi, deve, al Segnale
    verbale “piede”, seguire con piacere il suo conduttore. Il collare non deve essere agganciato in
    posizione di strangolo.
    Il conduttore deve assumere la posizione base con il suo cane, quando,anche il secondo
    conduttore sarà arrivato nel punto in cui assumerà a sua volta la posizione base, prima
    dell’esercizio di “a terra con distrazione”
    All’inizio dell’esercizio, il conduttore ed il suo cane marciano in linea retta per 50 passi, senza
    fermarsi; segue un dietro front e dopo 10/15 passi si eseguono,al Segnale verbale“piede” il passo
    di corsa ed il passo lento ognuno di 10/15 passi. Il passaggio dal passo veloce a quello lento,deve
    avvenire senza passare dall’andatura normale. Le differenti andature devono avere una velocità
    marcatamente differente.
    Come evidenziato sullo schema si devono eseguire,a passo normale, due cambi di direzione a
    destra, uno a sinistra, due dietro front ed un arresto dopo il secondo dietro front. Il cane deve
    restare sempre alla sinistra del conduttore, senza sopravanzarlo, né restare indietro o scostarsi
    lateralmente.
    Come evidenziato dallo schema,deve essere eseguito almeno una volta, un arresto durante la
    condotta a passo normale,dopo il secondo dietrofront.
    Il Segnale verbale “piede”, verrà dato ad ogni partenza e ad ogni cambio di andatura. All’arresto
    del conduttore, il cane deve sedersi prontamente, senza intervento del conduttore. Il Conduttore,
    una volta fermatosi, non può modificare la sua posizione, in particolare non può avvicinarsi al
    cane,se questi si è seduto lontano. Il guinzaglio,deve essere tenuto nella mano sinistra e pendere
    allentato.
    Al termine dell’esercizio,su indicazione del Giudice, il conduttore ed il suo cane, passano in gruppo
    composto da almeno 4 persone in movimento tra di loro.
    Sono da considerarsi errori: Restare indietro, sopravanzare il conduttore, scostarsi
    lateralmente,come pure gli indugi da parte del conduttore nei cambi di direzione.

    GRUPPO

    Il gruppo deve essere in movimento. La condotta attraverso il gruppo deve essere eseguita, sia al
    guinzaglio,che in condotta libera. Il conduttore deve aggirare una persona, almeno una volta a
    sinistra ed una a destra ( formare un 8).Deve essere eseguito almeno un’ arresto vicino ad una
    persona. Il giudice ha facoltà di chiedere una ripetizione dell’esercizio. Su indicazione del giudice il
    conduttore, con il suo cane, lascia il gruppo ed assume la posizione base di chiusura. E’ permesso
    lodare il cane solo quando,dopo essere uscito dal gruppo,si troverà nella posizione base di
    chiusura.

    DIETRO FRONT (180°)

    Il conduttore,per eseguire il dietro front, deve girare verso sinistra (sul posto,di 180°); vi sono
    quindi due possibilità:
    – Il cane può girare a destra passando dietro al conduttore.
    – Il cane può girare di 180° verso sinistra sul posto.
    Durante una stessa prova deve essere usato sempre lo stesso tipo di dietrofront.

    2 CONDOTTA SENZA GUINZAGLIO (15 PUNTI)

    Segnale verbale: “Piede”
    Su indicazione del Giudice il conduttore, nella posizione base, toglie il guinzaglio al cane e lo mette
    intorno alla spalla oppure in tasca, sempre sul lato opposto al cane. Con il cane libero ed al piede,
    raggiunge il gruppo e vi sosta almeno una volta. Uscito dal gruppo assume brevemente la
    posizione base ed esegue poi l’esercizio di condotta senza guinzaglio, con le stesse modalità
    dell’esercizio n°1.

    3 SEDUTO (10 PUNTI)

    Segnale verbale: “seduto”
    Dalla posizione base il conduttore ed il suo cane,libero dal guinzaglio, marciano a passo normale
    in linea retta. Dopo almeno 10 /15 passi, il conduttore si ferma nella posizione base, da il segnale
    verbale “seduto”, si allontana di 15 passi, si ferma e si gira subito verso il cane. Su indicazione del
    giudice, il conduttore raggiunge il suo cane e si mette alla sua destra nella posizione base. Se il
    cane anziché sedersi,si mette a terra o resta in piedi, vengono detratti 5 punti.

    4 TERRA E RICHIAMO A DISTANZA (10 PUNTI)

    Segnali verbali: “Terra” – “Vieni” – “Piede”
    Dalla posizione base, il conduttore ed il cane, libero dal guinzaglio, al segnale verbale “piede”,
    marciano a passo normale in linea retta. Dopo almeno 10/15 passi, il conduttore si ferma nella
    posizione base,da il segnale verbale “terra”e si allontana. Dopo 30 passi si ferma e si gira subito
    verso il cane. Su indicazione del giudice, il conduttore richiama il suo cane,che deve accorrere con
    andatura rapida e vivace e sedersi di fronte,molto vicino al conduttore. Al successivo segnale
    verbale”piede”, il cane deve mettersi seduto al fianco sinistro del conduttore. Se il cane al segnale
    verbale”terra” assume un’altra posizione, ma poi esegue correttamente il richiamo,vengono detratti
    5 punti.

    5 TERRA LIBERO CON DISTRAZIONE (PUNTI 10)

    Segnali verbali: “piede”-“Terra” – “Seduto”
    Prima dell’inizio della prova n°1 di un altro cane, il conduttore, con il cane libero dal guinzaglio,si
    reca nel luogo indicato dal giudice. Dalla posizione base mette il cane a terra, usando il segnale
    verbale, senza lasciare sul posto o nei pressi guinzaglio o altri oggetti. Il conduttore, senza voltarsi
    e restando sul campo, si allontana dal cane di almeno 30 passi; raggiunta tale distanza,si ferma
    con le spalle rivolte al cane. Il cane deve rimanere a terra tranquillo, senza interventi del
    conduttore, mentre l’altro cane esegue gli esercizi da 1 a 4. Il conduttore, su indicazione del
    giudice, si reca dal cane, mettendosi alla sua destra; solo su nuova indicazione del giudice, dopo
    circa 3 secondi, il conduttore da al cane il segnale verbale “seduto” per fargli assumere dritto e
    veloce la posizione base. Vengono penalizzati comportamenti irrequieti del condutture o aiuti
    nascosti, terra irrequieto,cambiamenti di posizione in anticipo al sopraggiungere del conduttore.
    Se il cane assume la posizione di seduto o fermo in piedi non allontanandosi dal posto viene
    penalizzato. Se il cane si allontana per una distanza maggiore di 3 metri prima della fine
    dell’esercizio n°2 l’esercizio é valutato 0. Se il cane si alza e si allontana dal posto del terra dopo la
    fine dell’esercizio n°2 viene penalizzato.

    SEZIONE B
    PROVA NEL TRAFFICO.
    DISPOSIZIONI GENERALI

    Gli esercizi seguenti, si svolgono in ambienti esterni al campo d’addestramento e adeguati alla
    prova. Il giudice stabilisce, insieme al responsabile della prova, dove (strade, vie, piazze) e come
    svolgere la parte della prova in ambiente pubblico, facendo attenzione a non ostacolare il traffico.
    Lo svolgimento di questa parte della prova necessita, per la sua particolarità, di molto tempo.
    L’accuratezza del controllo delle risposte dei cani non deve essere penalizzata dalla quantità di
    cani presentati.
    Nella sezione B non vengono assegnati punteggi ai singoli esercizi, per il superamento di questa
    sezione è decisiva l’impressione generale che il cane dà, muovendosi nel traffico di un ambiente
    pubblico.
    Gli esercizi descritti di seguito sono indicativi e possono essere cambiati dal giudice,in base alle
    caratteristiche degli spazi pubblici a disposizione. Se il giudice ha dei dubbi, può chiedere di
    ripetere o di variare un esercizio.

    SVOLGIMENTO
    1 INCONTRO CON UN GRUPPO DI PERSONE

    Su indicazione del giudice,il conduttore cammina con il cane al guinzaglio, lungo il tratto di
    strada/marciapiede indicatogli. Il giudice segue a distanza opportuna. Il cane deve seguire
    volentieri, con guinzaglio allentato, il suo conduttore,stando sul lato sinistro e con la spalla
    all’altezza del ginocchio.
    Il cane deve mostrarsi indifferente verso persone estranee ed al traffico.
    Durante la condotta, una addetto cammina tagliando la strada a cane e conduttore. Il cane deve
    restare indifferente e sicuro.
    La condotta prosegue attraverso un gruppo sparso di persone (almeno 6). Una di queste saluta
    verbalmente e con una stretta di mano il conduttore,il quale si ferma e da il segnale verbale, per
    indicare al cane di sedersi o di mettersi a terra. Durante la breve chiacchierata che segue, il cane
    deve restare tranquillo.

    2 INCONTRO CON CICLISTI

    Mentre il conduttore ed il cane al guinzaglio camminano, vengono sorpassati da dietro da un
    ciclista, che suona il campanello della bicicletta. A molta distanza,il ciclista fa dietrofront e ritorna
    incontro a cane e conduttore, suonando ancora il campanello della bici. I passaggi devono
    avvenire in modo che,il cane si trovi fra il conduttore ed il ciclista. Il cane deve rimanere tranquillo.

    3 INCONTRO CON AUTOMOBILI

    Il conduttore cammina con il cane al guinzaglio e passa di fianco a diverse auto parcheggiate. Una
    di queste viene messa in moto. Il passeggero di un’altra auto chiude una portiera sbattendola.
    Mentre il conduttore ed il cane proseguono, un’auto in movimento si ferma; il conducente abbassa
    il finestrino e chiede informazioni al conduttore. Al segnale verbale del conduttore,il cane deve
    sedersi o mettersi a terra. Il cane deve rimanere tranquillo e non deve farsi impressionare dalle
    auto e dai rumori del traffico.

    4 INCONTRO CON PERSONE CHE FANNO JOGGING O PATTINANO

    Il conduttore con il cane al guinzaglio passeggia su un strada tranquilla, almeno due persone lo
    sorpassano di corsa senza rallentare. Dopo che i primi corridori si sono allontanati, ne
    sopraggiungono altri due che vanno incontro al conduttore ed al cane e passano senza cambiare
    andatura. Non è necessario che il cane esegua una condotta corretta, non è però consentito che
    disturbi ne’ le persone che lo sorpassano ne’ quelle che gli vanno incontro. Il conduttore può
    mettere il cane nella posizione di seduto o terra,al passaggio dei corridori. Al posto delle persone
    che corrono, per questa prova,possono essere usati dei pattinatori.

    5 INCONTRO CON ALTRI CANI

    Il cane in esame,quando viene sorpassato e incrociato da un altro cane al guinzaglio, si deve
    comportare in modo neutrale. Il conduttore può ripetere Il segnale verbale “piede” o può mettere il
    suo cane seduto o a terra, al passaggio dell’altro cane.

    6 COMPORTAMENTO DEL CANE LASCIATO PER BREVE TEMPO LEGATO DA SOLO, NEI
    CONFRONTI DEL TRAFFICO E DI ALTRI ANIMALI

    Su indicazione del giudice, il conduttore, con il cane al guinzaglio, percorre una strada mediamente
    trafficata. Dopo un breve tratto, su indicazione del giudice, il conduttore si ferma e lega il suo cane
    ad una recinzione, ad un anello nel muro o simili. Il conduttore lascia il cane e va fuori vista,
    entrando in un negozio o in un portone. Il cane può stare in piedi, seduto o a terra.
    Durante l’assenza del conduttore, un’altra persona con un cane al guinzaglio oltrepassa il cane
    legato, ad una distanza di circa 5 passi. II cane legato in assenza del conduttore deve restare
    tranquillo e lasciare passare l’altro cane (non usare cani litigiosi), senza dare segno di volerlo
    attaccare (tirando con forza il guinzaglio o abbaiando ininterrottamente).
    Su indicazione del giudice il conduttore va a prendere il proprio cane.
    Nota: la decisione se far eseguire ad ogni singolo cane la prova completa o, invece, far eseguire
    uno o più esercizi a tutti i cani,per recarsi successivamente con tutti i cani nel luogo del successivo
    esercizio, spetta al giudice.

Translate »